GRUUUUU GRUUUUUU GRUUUUU

MATISSE e BIZET sono diventati due perfetti gatti di casa.
Nati bastardissimi, da padre ignoto e da madre  di indubbia serietà e in paesi sperduti, dimenticati persino dal mappamondo…i due cuccioli sono stati amorevolmente accolti in casa ARISTOGATTI, spulciati, educati  e trattati, per anni come due lords inglesi.
DUCHESSA e MATISSE fanno lunghe chiacchierate…

D – Amore di mamma, scendi dal mobile della cucina, se no ti meno
M – Mià
D – ti ho detto di scendere subitooooo
M – Mè mè mè

D – Amore mio, vieni in braccio a mamma a fare due coccoline fusose
M – Mèo…gggrrrrrrrr..grrrrrrrrrpfgrgrgrrrrrrr…mèo mèo mèo

ROMEO e BIZET non fanno diversamente:

R – BIZEEEEEEETTTT…..vieni da papà
B – ggggrrrrfgfrgrfgrfgrfrgrrrrrr
R – che ti vuoi mangiare stasera?
B – miiiiaaaooooo gggrgrgrgrgrr….

Ultimamente MATISSE e BIZET hanno assunto uno strano atteggiamento: restano per ore nel corridoio, fuori alla cucina e, appena DUCHESSA  o ROMEO tornano a casa ed aprono quella dannatissima porta, si fiondano dentro come due schegge e saltano sul davanzale della finestra.. Sono capaci di restare lì immobili anche per due ore. All’inizio la cosa sembrò strana perchè, in passato, ogni volta che riuscivano ad entrare in cucina, era un continuo esplorare fornelli, lavandino, tazzine del caffè ancora sporche ecc…vederli, adesso, immobili vicino alla finestra sembra una cosa paranormale…
Ma da qualche giorno…DUCHESSA ha deciso di mettersi insieme ai suoi bambini affacciata al davanzale della cucina e di imitarli…scoprendo così il motivo di cotanto interesse.
Ebbene sì, MATISSE e BIZET hanno scoperto l’esistenza dei GRUUUU GRUUUUUU GRUUUUU….cosa sono i gruuuu???? I GRU sono quei maledettissimi e odiosissimi piccioni…che serenamente svolazzano sul terrazzo in cerca di molliche di pane, tronfi e soddisfatti di vedere i gatti impossibilitati ad attaccare. Gli passano davanti con fierezza e soddisfazione, antipatici, rumorosi, scacazziando sulle mattonelle appena lavate mentre al piccolo  BIZET prima o poi verrà un infarto.
DUCHESSA ha deciso…per la gioia di tutti, prima o poi i suoi cuccioli mangeranno brodo di piccione…hihihihihihihhi

Commenti
Please follow and like us:
0

9 pensieri riguardo “GRUUUUU GRUUUUUU GRUUUUU

  1. se vuoi fare un opera buona, portali un po a casa mia che la stanno facendo nera sti cazz di piccioni fuori al mio bel balconcino

    Buongiorno nenne’

  2. attenta che se ti escono in terrazzo ti volano giù i micetti… in effetti piccioni, tortore e gabbiani li ho sempre odiati mi mettono ansia. Le tortore poi sono venute a fare un festino di cacarella sulla mia auto lavata sabato grugrurgruruugruuuuu fangul va… ma andò sta sto caffè? me lo porterà mica il piccione eh?

  3. uno a casa di sabs e uno a casa mia, che io sto impazzendo, non c’è verso di scacciarli dal mio balcone.. a capodanno sono stata via dieci giorni e da allora non riesco più a liberarmene…

    ciao patatò, tanti baciiiiiiiiiii

  4. Ancora non mi leggo il post, sono un po incasinata e ho avuto tempo solo per fermarmi da sabsina.

    Buongiorno a te, tesora. L’altro giorno mi chiedevi com’era andata la riunione. Sono accadute cose strane, ma cmq la risposta alla tua domanda sta nel commento che ho lasciato da sabsina

    Bacio, a dopo patà

  5. ahei che ?!

    Hai lett’ ? Eh, quindi.

    Inutile che la gente va trovando cazzi e mazzi da ridire. C’ho il carattere ? Ma vafangul, sta tanta gente ca ten o caratter e nisciun dic nient !

    Anzi. Più so zitti zitti e meno c’è da fidarsi, e vanno trrovando il carattere …

    Tse.

    C’è una svolta.

    Ed è importante.

    Sai che, duché ?

    Il tempo, è sempre quello il punto. Il tempo. Prima o poi il conto lo presenta sempre.

    E io uff, sapessi quanto sto imparando ad aspettare !

    Tvb

  6. Secondo me non hai capito, e infatti da sabsina ho rettificato, cioè, melgio, ho specificato.

    Quelle frasi le hanno dette davanti a tutti riferite a me. Capi ??

    forse non si capiva come ho scritto !!!

    perciò ti dico, vanno tanto trovando fatti con il mio carattere, e alla fine, té, acchiappatevi tutti questo va !

    Afammoc !

    (quant’era che non scrivevamo afammoc ?)

Lascia un commento

Or