VOGLIO UNA VITA CHE MI SOMIGLI DI PIU’

Brancolo nel buio ormai da un po’.
Ma, per quanto ami la penombra nella mia casa, le luci soffuse e le lucine natalizie che, indisturbate, illuminano ad intermittenza gli ambienti in cui vivo…Nella mia vita  ho bisogno di un sole splendente che mi dia il buongiorno ogni mattina, del tepore sulla pelle infreddolita, di ossigeno per cambiare aria alle scorie che da sempre mi abitano dentro.
E invece no, in questo periodo, viaggio sotto terra, in un vagone blindato che attraversa le mie giornate senza sosta, senza aria, senza luce, senza musica…E ho bisogno di ballare libera, come una quindicenne, davanti allo specchio, e di cantare a squarciagola canzoni di trent’anni fa. Ho bisogno di ridere, ridere forte, e di rotolarmi a terra con i miei figli, giocando a farci il solletico fino ad avere i crampi allo stomaco dalle risate. Ho bisogno di saltare con loro sul lettone, senza fregarmene che si possa rompere, ed ho bisogno di viaggiare a 200 all’ora, con il vento caldo tra i capelli e lo stereo che mi riempie la testa di allegria. Ho bisogno di nuotare in mare aperto, di notte, senza temere gli abissi e di volare verso la luna, senza temere il vuoto. Ho bisogno di osare, di emozionarmi, di abbandonarmi, di sognare, di ricominciare a fare progetti e di impegnare la mia quotidianità per realizzarli. Ho bisogno di sentire le cose e le persone sulla pelle, oltre che nell’anima, e soprattutto ho bisogno che ci siano, che mi tocchino, che mi parlino, che mi guardino. Ho bisogno di fatti, di concretezze, di presenze. Non so più che farmene di quelle persone che dicono di esserci, ma in realtà non ci sono mai state davvero.
Ho bisogno di insegnare ai miei figli che la libertà è una conquista meravigliosa e che si può essere liberi, nel rispetto delle regole e delle esigenze altrui. E che no…non bisogna mai-sacrificare-i-propri-sogni o rinunciare-alla-propria-felicità in nome di qualcun altro…perchè nessuno è così importante da poterci chiedere di rinunciare ad essere chi siamo. Chi ci ama davvero troverà un compromesso tra i suoi ed i nostri desideri e mai ci metterà nella condizione di dover scegliere.
Vivo, in sordina, una vita che voglio vivere a tutto volume.
Voglio una vita che mi somigli di più. Voglio una vita impulsiva, forte, disordinata, invadente, allegra, divertente, emozionante, ricca, imprevedibile.
Voglio una vita coraggiosa, che mi tenga testa. Una vita che mi accontenti e mi soddisfi, ma che talvolta abbia anche l’ardire di mandarmi a fanculo e relegarmi in un angolo.

foto

Commenti
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Or