S.O.S.: POTRANNO CONVIVERE DUCHESSA, ROMEO, MATISSE, BIZET E IL LABRADOR???

Gli ARISTOGATTI hanno deciso di adottare un cucciolo…in realtà, è DUCHESSA che muore dalla voglia di veder scodinzolare dentro casa un bel cagnolone…ROMEO è decisamente più razionale e quindi più perplesso.
L’idea è nata tempo fa. Come ben sapete, in casa ci sono già due belle panterone dal mantello lucido e gli occhi impenetrabili…ma quel fatidico pomeriggio, l’amica ELE disse: ‘a settembre faccio accopppiare due dei miei tre LABRADOR…se vi interessa, a dicembre regalerò i cagnolini’.
E se un po’ avete imparato a conoscerla la vostra cara "amica di blog", dovreste sapere che quando si tratta di dare e ricevere amore, DUCHESSA è una che non guarda in faccia a nessuno. Sono giorni che non pensa ad altro…che chiede in giro e che si informa su internet dei PRO e i CONTRO della convivenza con un cane, un marito e due gatti.
Consapevole del fatto che entrambi escono la mattina e rientrano la sera, ma anche consapevole del fatto che da settembre sfanculerà il suo boss e si dedicherà a tempo pieno al suo lavoro (quindi il cane potrebbe anche andare con lei in ufficio qualche volta) e soprattutto consapevole che in casa non sarebbe solo perchè ci sarebberp MATISSE e BIZET che gli fanno compagnia e ROMEO alle 6 torna dal lavoro…consapevole del fatto che il cane ha bisogno di molto spazio e che, pur non avendo un giardino, ha una casa molto grande in cui potrebbe giocare comodamente,  consapevole che prima o poi arriverà anche un bambino e che da quattro diventeremo 6, consapevole che un cane così grande mangia molto e consapevole dell’affetto incredibile che può donarti…vorrebbe sapere tutti i contro dell’adottare un cucciolo, perchè in questo momento è talmente rincoglionita da essere disposta a farsi pisciare sulla moquette color panna e farsi rosicchiare scarpe e sedie pur di averlo.

Siete gentilmente pregati di dare consigli e di dissuadere la vostra amica di blog a fare una cazzata del genere. Intanto, lei si ritira per deliberare…tanto finchè i suoi occhi non incroceranno lo sguardo tenerissimo della polpettina champagne è fuori pericolo.

Commenti
Please follow and like us:
0

5 pensieri riguardo “S.O.S.: POTRANNO CONVIVERE DUCHESSA, ROMEO, MATISSE, BIZET E IL LABRADOR???

  1. quando ad aprile è mancato il mio adoratissimo cagnolone avevo giurato a me stessa che non avrei preso mai più un cane in casa..il dolore è stato enorme e il vuoto incolmabile..era uno di famiglia, l’unico che c’è sempre stato ed ha amato me e mio marito incondizionatamente..ma la casa era troppo vuota ed il proposito di non prendere un altro cucciolo è durato 40 giorni…alla fine non ce l’ho fatta!..avere un cane non è per niente come avere un gatto, il gatto è autosufficiente, il cane dipende da te…quando sono cuccioli bisogna avere mooooooooolta pazienza perchè ti farà i bisogni dappertutto, ma se hai costanza imparerà gli orari di uscita e aspetterà..pensa che il mio solo ora che ha 5 mesi sta imparando a non farla per casa, è da esaurimento per chi lavora…sicuramente non ti potrai spostare più tanto facilmente da casa a meno che non hai a chi lasciarlo, ma villaggi e alberghi che accettano i cani esistono, anche se è più facile con un cane di piccola taglia..

    non è facile, ma ne vale la pena!!!

  2. Io ho un cane ed un gatto (entrambe femmine!)

    vanno d’accordissimo e giocano in continuazione. Ovviamente per il periodo dell’inserimento dovrai essere presente, perchè dovranno accettarsi a vicenda e bisogna vigilare che non si facciano dispetti esagerati.

    Valuta l’adozione di un cane, come se fosse quella di un figlio, perchè, a differenza dei gatti, i cani hanno bisogno di molti più stimoli dalla famiglia umana, sia per giocare che per sentirsi accettato, ha bisogno di molte cure, intese come coccole ed insegnamenti. I cani grandi come i labrador, hanno poi bisogno di lunghe/frequenti passeggiate e di una dieta particolare per non diventare obesi, senza contare, come già detto nel commento precedente, che gli spostamenti diverranno decisamente più difficoltosi, per i motivi elencati sotto. molti scelgono di lasciare i loro amici 4zampe in pensione, ma… per i cani, la pensione è molto distruttiva e deprimente, in fondo andranno comunque a stare in un canile, anche se a tempo determinato. Questi erano i contro, i pro invece sono davvero moltissimi: se si sta fuoriper lungo tempo da casa, per i loro bisogni fisiologici esistono le traversine (che dovrete comunque usare nei primi periodi, prima del completamento delle vaccinazioni) impermeabili da sistemare in casa. Un cane dona una gioia ineguagliabile, nulla a che vedere col gatto… un cane instaura un feeling col proprio “padrone” che può essere chiamato senza remore AMORE PURO.

    Spero di essere stata utile.

Lascia un commento

Or