MI CONGEDO

le parole muoiono in gola restando intrappolate in un urlo represso. ho sputtanato questo posto, parlandone, con entusiasmo, ad amici e parenti. ed oggi, che come ieri, ho una gran voglia di urlare, non sono libera di farlo nemmeno qui, a casa mia, perchè c’è una folla di curiosi che mi osserva e che, dopo aver letto "stranezze", mi guarderebbe con aria di sospetto, aspettando risposte che non ho voglia di dare.

mi congedo per un po’…ho bisogno di stare in silenzio

Commenti
Please follow and like us:
0

14 pensieri riguardo “MI CONGEDO

  1. Il peso degli altri, il peso degli sguardi, il peso delle osservazioni, il peso dei giudizi, il peso delle parole.

    Credo ne parleremo in privato. Per ora, sappi che la mia mano è nella tua. Che insieme abbiamo cominciato, ed insieme continueremo. Che ti voglio bene, e che spero davvero che questo peso di trasformi in leggerezza.

  2. Chi ci può fermare, quì ? Dimmelo, chi. Quì dentro ci svuotiamo le nostre storie, i pensieri divertenti e quelli tristi, le azioni giocose e quelle impudiche, le nostre fantasie, i nostri giorni, le parole.

    Chi ci può fermare ? Chi chiede, chi giudica, chi non comprende, chi si meraviglia ? No, Duchessa, mia nobile Duchessa. No.

    Quì non ci ferma nessuno. Perché siamo tutte insieme, ci facciamo spalla, e la vita ci diventa meno grigia certi giorni. Perchè ci raccontiamo e ci abbracciamo, ci piangiamo e ci ridiamo. Chi vuoi che ti fermi, chi vuoi che ci fermi. Niente. Nessuno.

    E questo giorno di oggi passerà, e tu riderai. Lo sai perché? Perchè la donna che sei è più grande, più bella, più tutto di quello che si crede, o si può solo immaginare.

    Credo di non averti mai parlata così apertamente. Oggi devo farlo. perchè la mano nella mano è vera. E perché insieme, noi, sappiamo tanto di noi e tanto di tutto, e tanto dei giorni, e tanto delle notti, e tanto delle vite nostre, che è troppo … per fermarlo.

  3. @roscia:

    e cazzo, così mi fai piangere però!!!

    E’ vero, non mi avevi mai parlato così ed è bellissimo leggere le tue parole così sincere ed intense e profonde per me. mi dai coraggio, come sempre fate tu, nya, @ngel, zoe.

    Lo so che domani sarà un altro giorno di sole e che poi ce ne saranno tanti altri di pioggia torrenziale. ma proprio qui, in questo mondo virtuale, in cui non ho mai nascosto la parte vera di me, sento che adesso devo mettere un freno alla mia irruenza, alle mie emozioni, alla mia me più profonda…non posso vomitare parole come ho sempre fatto in passato perchè ci sono troppi occhi familiari che sbirciano qui.

    e tutto questo mi fa sentire violata, violentata, repressa.

    grazie delle tue parole…sei un tesoro!

  4. dio nooooooo… hai solo due opzioni: continuare, perchè la voglia di essere quella che sei è più forte di tutto(a dispetto di tutto-tutti), o smettere qui, adesso, con questo post, dandola vinta a quella paura fottuta che abbiamo di essere giudicati. sei stata coraggiosa a far conoscere questo tuo angolo.. adesso che conti di fare? hai il coraggio di “mostrarti”? perchè il nocciolo è qui. ti dico la verità: il mio blog non lo conosce nessuno che mi è particolarmente caro. nessuno. una scelta. forse codarda. anzi, sicuramente codarda. ma io personalmente, ho sempre amato starmene in disparte, nella vita come nel blog, lontana da chi ha sempre qualcosa da ridire su di me. figuriamoci se leggessero i miei pensieri… la mia scelta “codarda” mi sta bene, la preferisco, perchè solo così mi libero. però, ti dico un’altra verità su questo: se chi mi conosce venisse a saperlo, e venisse a leggermi, o a spiarmi, non so se oggi avrei il coraggio di chiudere il blog, il mio blog. sarebbe come sbattermi una porta in faccia da sola. non devi sentirti obbligata a dare risposte, se non te la senti. tu qui scrivi, sogni, ti sfoghi, rifletti, sorridi, scherzi, perdi tempo.. i problemi con gli altri vanno affrontati altrove, guardandosi in faccia e seduti ad un tavolo. troppo facile leggere il “diario segreto” di qualcuno e poi pretendere delle spiegazioni. cosa cazzo spieghi? chi saprebbe spiegare bene, nero su bianco, chi siamo e che cosa vogliamo? nessuno. la scrittura è nostra. il blog pure. è lo “spione” a doversi sentire di troppo, e ad avere l’accortezza di non pretendere spiegazioni che forse ha già sotto il naso. non sei tu che devi startene in silenzio. non sei tu che devi ammutolirti, facendoti violenza. chi viene nei nostri “spazi”, deve avere anche l’intelligenza di leggere e di capire, per poi andarsene, senza fare rumore. altrimenti è venuto solo per farsi i cazzi nostri. e se così fosse, non possiamo sentirci noi sbagliati, o in colpa. forza patatò, riprenditi e ragiona. ragiona. non farti prendere dal panico. ragiona.

  5. @zoe:

    ahahahahahahah, giuro che mi hai fatto ridere!!!

    ma mica voglio chiudere il blog o andarmene…che hai capito??? il congedo è momentaneo, giusto finchè non avrò ritrovato la solita “verve”..ahahahaha…

    è solo che se oggi ho un problema, col mio uomo, con mio fratello, con i miei genitori o con un’amica, che mi fa star male, non mi sento più libera di venire qui e sfogarmi con sincerità per il semplice fatto che molte persone che appartengono alla mia quotidianità mi leggono e non mi va proprio che possano sapere i fatti miei, quelli intimi e personali. e che, casomai, dopo, quando mi incontrano, mi facciano anche quelle facce tristi e quelle domandine fastidiose del tipo “ciao, ma come va? Ho letto sul blog che stai attraversando un brutto periodo, che hai problemi con xxx. posso aiutarti?…blablabla” non ce la faccio, zoe, credimi. e poi questo blog in qualche modo voleva essere un posto allegro, in cui ironizzare sui pro e i contro della vita matrimoniale…è per questo che ho dato il link alle persone care…non lo posso “appestare” con i miei problemi esistenziali.

    Sì, lo so che il blog è mio e ci scrivo quello che cazzo mi pare…ma adesso, purtroppo, non mi sembra il luogo adatto!!

    grazie anche a te patatò, ma non ti preoccupare: io da qui non me ne vado!!! e, se pure fosse, sai bene che ti informerei sulla destinazione!!

    TI VOGLIO BENE!!!

  6. Quoto il commento si Zoe, nella sostanza che vuole esprimere. E adesso, adesso soltanto capisco Dio solo sa quante cose. Ed ecco perché ho smesso, tranne qualcosa comunque di ben ponderato da mettere sulla bocca altrui, di scrivere cose di natura strettamente personale, ma ho deciso di scrivere solo storie.

    La mia vita non la deve toccare nessuno. Altrimenti, divento una tigre. Ma tu .. sei così genuina, così schietta. Si, alla fine di tutto, te la posso dire una cosa ? Ma a chi ti dice “eh, ho letto che hai problemi copn tizio, caio, che succede .. che non succede ” .. ma tu, nun ce può r’sponn’ fatt’ i cazzi tuoi ?! Ah ahah !

    TANTO LO SO CHE RIDI TANTO LO SO CHE RIDI TANTO LO SO CHE RIDI !

  7. Nessuna novità, hai letto il commento che ti ho lasciato ieri sera?

    Per il posto dove gridare invece, se vuoi puoi venire da me 😀 tanto non passa mai nessuno…o quasi.

    Ti capisco sai? Certi posti non andrebbero mai pubblicizzati, sono nostri e basta! 😉

    Un sorriso

    Cla

  8. @cla:

    non mi pento di averlo pubblicizzato, anzi! è solo che a volte sclero….ma va bene così! nessuno mi vieta di aprire un altro blog “segreto”…eheheeheh

    @stralunatamente:

    se cucini, pulisci, stendi i panni, stiri e mi fai anche il caffè…decisamente opto per la risposta numero 3!!

  9. grazie a te…….ma dove vai daiiiiii…….poi il colpo me lo dai veramente……daii tu non scrivi cose sporche (comm’ a me’), quindi chi ti legge mica ti giudica….e che dovrei dire io su dai fatti na risata e pensa che il mio blog è vietato ai minori in svizzera e limitrofe regioni suuuuuuuuuuuu!!!! 1 bacio

  10. Ti prometto, che avrai il tuo “passo”. Te lo prometto. Sarà solo tuo, e tu saprai riconoscerlo, perché io e te ci intendiamo molte volte anche senza parlarci.

    Perchè io ti conosco.

    Perché tu mi conosci.

    E perchè ti voglio bene, mi sei cara, e guai a chi ti tocca.

Lascia un commento

Or