MI ANNOIO DA MORIRE

Dopo l'ansia manifestata da tutti ieri e l'avvicinarsi della data del parto, ho deciso di ascoltare il consiglio di mio marito e di alcuni amici/parenti: Se non è necessario andare in ufficio, stattene a casa a rilassarti. Riposati adesso che dopo non potrai più…
 

Così ho fatto.
Sono a casa, ma mi annoio da morire.
 

Ore 8.30 arriva la signora delle pulizie. Si, perchè da un po' di tempo a questa parte ho capito che da sola non ce l'avrei potuta fare più a spostare mobili, divani e a fare grandi lavate di vetri, terrazzi e tapparelle. Così è arrivata lei, direttamente dall'ucraina, ALA, la figlia di LUDA.
ALA non spiccica due parole in italiano, non capisce niente anche se continua a ripeterti che va bene quando le chiedi di fare qualcosa che poi, puntualmente, non fa perchè non ha capito una mazza. ALA ti guarda con quella faccia sorridente e quell'espressione beata di chi vive in un mondo tutto suo e se ne frega di ciò che pensi, tanto c'ha la scusa che non capisce la lingua…ALA mi rende nervosa. La sua presenza in casa mi fa venire l'ansia. La sento muoversi, con la delicatezza di un ippototamo, tra le mie cose di cui sono estremamente gelosa e vorrei dirgliene quattro, ma so che sarebbe inutile, tanto mi direbbe che va bene, continuando a non capire.
Sono a casa, intrappolata in questa situazione perversa dell'avere la donna delle pulizie perchè ormai sei una balena e non riesci più a fare nulla, nemmeno allacciarti le scarpe. Sono a casa annoiata a morte. Le mie amiche sono tutte a lavoro, mia madre è in giro, in modo frenetico e compulsivo, per fare 50.000 servizi entro le 2.15 che poi comincia 100 vetrine…nn sia mai che se lo perde. Ed io sono qui. In attesa che qualcosa si smuova. Ma tutto tace…tranne i miei maroni che si lamentano alla grande!

Commenti
Please follow and like us:
0

2 pensieri riguardo “MI ANNOIO DA MORIRE

Lascia un commento

Or