LA NUOVA STORIA DI CENERENTOLA

Cenerentola ora ha la bellezza di 75 anni e si trova agli sgoccioli di una vita passata felicemente assieme a suo marito, il Principe Azzurro, che ormai e’ morto da pochi anni. Cenerentola passa le sue giornate nel terrazzo di casa sua, seduta in una sedia a dondolo, osservando il mondo con il suo gattone Bob sulle ginocchia, felice.Una bella sera, da dentro una nuvola, scende all’improvviso la fata Madrina, e Cenerentola stupita le domanda con disinvoltura: "Cara Fata Madrina!!!!! Dopo tanti anni ti rivedo!!! Cosa fai qui?" . E la Fata risponde: "Dall’ultima volta che ti ho visto hai vissuto una vita esemplare….C’e’ qualcosa che posso fare per te? Qualche desiderio che ti potrei esaudire?"  Cenerentola confusa, allarga le braccia e arrossendo dall’emozione, mormora: "Mi piacerebbe essere immensamente ricca". In un istante la sua vecchia casa dirupata era diventata come per magia un castello nuovissimo. Cenerentola e’ impressionata. Il suo fedele gatto Bob si spaventa e si allontana dalla sedia. Cenerentola grida: "Grazie Fata Madrina!!!!!". La fata allora le risponde: "Non e’ niente, lo meriti! Cosa ti piacerebbe come secondo desiderio?". Cenerentola china il capo, osserva le impronte che ha lasciato il tempo sul suo corpo, e dice: "Mi piacerebbe tornare di nuovo giovane e bella come un tempo!!!!".  Quasi contemporaneamente, lei si ritrova la bellezza giovanile. Cenerentola comincia allora a sentire cose che ormai nn ricordava piu’, come passione, ardore, ecc. Allora la Fata le dice: "Ti resta un ultimo desiderio. Che cosa vuoi?" Cenerentola confusa spalanca gli occhi sul suo povero micione spaventato e dice: "Vorrei che tu trasformassi il mio fedele gatto Bob in un bellissimo principe!!!! ". Magicamente, Bob si trasforma in un magnifico uomo, cosi’ bello che le rondini nn possono evitare di fermare il proprio volo per ammirarlo. La fata Madrina le dice: "Auguri, Cenerentola. Goditi la tua nuova vita." E riparte come una scintilla sulla sua scopa. Durante qualche magico istante, Cenerentola e Bob si guardano con tenerezza negli occhi. Poi Bob le si avvicina, la prende tra le sue possenti braccia e le mormora teneramente nell’orecchio: "Scommetto che ti sei pentita di avermi castrato … "
Commenti
Please follow and like us:
0

9 pensieri riguardo “LA NUOVA STORIA DI CENERENTOLA

  1. Bella la storia di questa Cenerentola cmq la soddisfazione di averlo castrato con qualcuno la proverei eccome e infierei pure… Non sono sparita è solo che non ho voglia di niente. Rendersi conto di fare tanta fatica per dimenticare cercando di ricostruire le parti mancanti e poi con un niente ritrovarsi al punto di partenza. Mi sento un’idiota e non ho molto da dire in questo periodo solo questo.

  2. @klessy:

    a proposito di questo tuo stato emotivo, leggi il mio post di ieri STATO CONFUSIONALE…anche io mi sento così, ma sono attimi di smarrimento che arrivano, mi penetrano a fondo e vanno via…

    tirati su…ti abbraccio

  3. Si, le ho risposto, ed ho visto già che è arrivata. In questo ultimo periodo sono strana, non lo so. Mi accadono tante cose, e invece di comunicarle con entusiasmo sono chiusa. Ma sono felice, però non riesco a dirlo. Forse ho paura di dirlo. O di tirarlo fuori. E sto imparando che magari così come io voglio star “sola” con le mie cose, la stessa situaizone possono viverla altri. Insomma, forse sono egoisticamente chiusa. E magari sto imparando a rispettare di più, e non insistere. Va beh, vorrei dire tantissime cose, ma mica mi viene poi il verso giusto per dirle. Lasciamo stare. Sono pensieri alla rinfusa, come al solito. Baci.

  4. Ti riferisci ad insistere con Nya, o con me ? Non ho capito .. cmq sia in ogni caso insistere significa preoccuparsi di qualcuno, è vero. Ma non insistere, e no farlo solo perché quel qualcuno non lo vuole, non è amore lo stesso ? No .. forse no. Hai ragione. Ma che cazzi di scorsi sono questi di oggi ? Non lo so. Sarà la pioggia, sarà che il lavoro mi porterà al suicidio mentale prima o poi, sarà che voglio andarmene, sarà che mi guardo intorno e vedo poche facce, molti fantasmi, sarà che mi cercano solo per ragioni precise, sarà che non sopporto l’ignoranza, sarà che ho il ciclo, sarà che sono a piedi e quindi prenderò tutto l’acquazzone, sarà che alcuni clienti m’hann rutt o cazz, sarà che mi manca qualcuno, sarà che mi manca qualcosa, sarà che le cose cambiano. E non sei capace di evitarlo.

    Mi sono sfogata. Grazie.

Lascia un commento

Or