LA MIA VITA. LA SUA VITA. LA TUA VITA.

Accadono cose all’improvviso che lasciano di stucco.
A volte ci si abitua anche a questo tipo di imprevisti. 
Ma, nonostante ciò, stai comunque lì per giorni a rimuginare su quelle frasi sussurrate a cuore aperto.
Pensi che forse qualcosa sia cambiato.
Ti illudi che quello spiraglio di flebile luce possa diventare una grande finestra che affaccia sul mare.
Ma poi si ripiomba in un silenzio tombale che ottura le orecchie.
In una clausura forzata che impedisce di vedere, sentire, toccare.
In un isolamento claustrofobico che blocca il respiro.

Vite che si allontanano inspiegabilmente.
Vite incastrate in un parallelismo senza prospettive.
Vite screpolate dal freddo polare di un cuore inaridito.
Vite strappate e ricucite a mano.
Vite sgualcite.
Vite in sordina.
Vite infeltrite.
Vite infette.
Vite distrutte.
Vite lontane.

La mia vita.
La sua vita.
La tua vita.

Commenti
Please follow and like us:
0

13 pensieri riguardo “LA MIA VITA. LA SUA VITA. LA TUA VITA.

  1. Me lo credeva, me lo credeva, ma non me lo proprio pensava ?

    Significa come per dire (cioè nonna, questo intende eh) :

    Si che si che lo immaginavo. Ma mica lo immaginavo così.

    Capì ?

    Me lo credeva, ma non me lo pensava.

  2. @roscia:

    ah, ho capito.

    cioè, nel senso…io me lo credeva, me lo credevaaaaa, ma non me lo pensava! mah

    cmq, gentilmente, quando scriverai il tuo post sui commentatori stonati, includi anche te…mi devi dire che c’appizza il tuo commento n°1 al mio post.

    te lo dico io: non ci appizza una cisca (a milano ho imparato tutti questi termini del cazzo…i milanesi parlano in modo assurdo!)…ma da quanto non leggi un mio post?

  3. Ho smesso di leggere post. Provoca dipendenza. E assuefaizone. ( Vabene ora ?! Ah ah ah !)

    Hai ragione, siamo due esaurite, sbattute, stressate, rotte in culo e quant’altro. (madò, rotte in culo non si può sentire … è volgarissimo !).

    Tivibì pur’io e quasi ti sposerei

  4. @roscia:

    ma guarda che tu forse stai avendo una brutta crisi d’identità. ti sei forse dimenticata che tra poco più di due mesi devi sposare il tuo bel moleskino? tu ti vuoi sposare con me che mi sono già sposata a luglio…madò che confusione!!

    P.s. con tutto il rispetto, ma rottainculo c’u ddic’ a soret’

  5. grazie patatona per il caffé, anche se non c’ero, ma rimani una perfetta vicina di blog! come scorre la vita? vedo questa foto tenerissima e leggo le tue parole.. .. .. ti abbraccio. zoe.

  6. Di ghiaccio e di cuori lontani credo di essere un esperto, certo non è una bella cosa ma che ci vogliamo fare? Per fortuna ci son amiche di blog che danno calore, anche col caffè hehe…

    ‘notte!

  7. i milansei parlano in un modo assurdo???? Affamok e vari altri termini sarebbero in latino volgare scusate???? Che è stiamo diventando discriminanti….Già una di mia conoscenza che ho invitato fuori a pranzo mi ha snobbata perchè le volevo offrire “poenta baccaeà e fasoi in tocio” e mi ha detto che lei mangia solo cose raffinate… Che tenite a puzza sotto o naso? ahahahahaha ve la do io la bourguignonne in te le reccie!!!! Cmq non te la prendere con la Roscia che stà pigliata male manco si è accorta che oltre la foto è cambiato anche il resto del template…carino eh? C’ho voglia di cambiamenti per me il 2008 è iniziato ora e scusate se sto un pò accellerata devo guardagnare i mesi perduti!

  8. @zoe:

    mi piace il fatto di essere una “perfetta vicina di blog”!…anzi adoro essere una “perfetta vicina di blog”!…grazie tesoro!

    @cla:

    il caffettuccio ti ha scaldato un po’ u’ corazau?

    @klessy:

    “Afammok” e “eccheccazz” sono francesismi…e poi io non sto discriminando nessuno, dico solo che i milanesi usano dei termini del cazzo, tipo “una squinzia, una cispa, una sgarretta…ecc”

    inoltre, capisco perchè la roscia abbia snobbato il tuo invito a cena…eheheheh, tu le offri la polenta quando quella lì, come me, è abituata a lasagna al forno e parmigiana di melanzane! non è puzza sotto il naso, ma PALATO BUONO! c’è mia cognata che si arricrea quando cuciniamo io o mamma…

    Cmq, ti sento in splendida forma, allegra, accelerata e la cosa mi piace moltissimo!!!

    @stralunatamente:

    che c’azzecca che?

  9. Noto che la signora Nya è in splendida forma, finalmente. Ha ripreso a scherzare, ridere, scrivere, fare la scema (va beh … quello sempre va !) e bla bla bla.

    La domanda però, non è chi è. Ma p’ccchè. P’ccchè !

Lascia un commento

Or