IN BOCCA AL LUPO BABY

Ennesima sigaretta. Osservo il fumo volteggiare nell’aria pregna di nicotina e svanire, poco dopo, risucchiato da questo nulla afoso che mi schiaccia le tempie. Riflessioni delicate quelle di stasera. Da affogare in un bicchiere di Jack Daniel’s, ascoltando rauca musica blues.
Scelte decisive, importanti. Sono sola, adesso, di fronte a me stessa e al bivio che mi si apre davanti, accattivante ma allo stesso tempo, incredibilmente spaventoso. Prospettive allettanti mi strizzano l’occhio, seducendomi da mesi. E’ un richiamo lontano, che parte dalle viscere e si espande a macchia d’olio, impregnando anche gli ambienti che mi circondano. Concretezze pesanti come macigni mi bloccano su quella fottutissima sedia di plastica, mentre delicate ambizioni dal volto d’angelo mi prendono per mano cercando di portarmi con loro alla scoperta del mondo. E mi piace credere che le cose non avvengano mai per caso…mi piace, a volte, pensare che il destino abbia più fantasia di noi e che sappia perfettamente come far incontrare le persone giuste al momento giusto.
Per anni ho cercato di gratificare le aspettative altrui, ottenendo spesso risultati soddisfacenti, ma moltissime altre volte non conquistando nulla. Traguardi lontani…quelli a cui gli altri ambivano per me. Ci si riempie la bocca di parole dal sapore delizioso, si progettano grandi cose…eppure, la realtà è sempre diversa dal mondo incantato che ci si prospetta davanti, nei nostri sogni. Alla fine si tende sempre ad accontentarsi, raccattando briciole sparse sul pavimento. Oggi sono stanca. Stanca di elemosinare tutto ciò che mi spetta di diritto. Mi guardo allo specchio e sul mio volto non scorgo altro che una profonda insoddisfazione.
La vita a volte è strana. Ti mette alla prova, prendendosi gioco di te, lasciandoti credere che tutto il tempo impiegato per raggiungere un obiettivo sia stato inutile, costringendoti ad accontentarti di ciò che hai, senza sperare in un futuro migliore. Ma poi, un bel giorno, ti bussa alla porta con in mano uno splendido mazzo di profumatissime rose rosse e ti invita a giocare con lei, pagando definitivamente il suo debito. Ed è una scarica di adrenalina, che parte dal cuore e schizza in un attimo fino al cervello, quella che ti invade. Indescrivibile la sensazione di onnipotenza che si impossessa di te.
Tendenzialmente sono una persona razionale ed estremamente riflessiva. Ma sono da mesi, ormai, rinchiusa in questo tunnel con le pareti dorate che mi ha ingurgitata con avidità. Percorro avanti e indietro la via, in un continuo alternarsi di inversioni ad “U” e cambi di marcia. Molte volte mi sono detta che sarebbe molto più facile e più comodo tornare indietro e uscire da dove sono entrata, assicurandomi così almeno una “precaria stabilità a  tempo determinato”…ma il cielo lì, da quella parte della galleria, è  incredibilmente triste e tutto fa pensare che stia per piovere…una pioggia torrenziale che durerà per molto tempo, annientando definitivamente la mia voglia di ridere e di assaporare il gusto vero della vita.
Mi volto all’improvviso. Un sole dorato mi attira dall’altra parte del tunnel. Un calore mi invade, strappandomi un sorriso. Magnetiche illusioni mi inducono a correre a braccia aperte verso la realizzazione del sogno. Ultima inversione…prima, seconda, terza, quarta, quinta…mi precipito al massimo della velocità verso il futuro che mi chiama urlando il mio nome, consapevole che non sarà facile, consapevole dei miei limiti, consapevole degli ostacoli e delle difficoltà, consapevole di dover ripartire da zero, consapevole che non sarà una scelta revocabile…ma consapevole anche che, forse, sarà la mia unica vera grande opportunità di riscatto. La mia rivincita contro una vita che è stata sempre condizionata dai desideri e dalle scelte altrui.

IN BOCCA AL LUPO BABY
Commenti
Please follow and like us:
0

18 pensieri riguardo “IN BOCCA AL LUPO BABY

  1. Che strano… Ho le tue stesse sensazioni in quest’ultimo periodo… Solo che ancora non trovo l’occasione giusta… E’ come essere pronta a rischiare tutto per una cosa, UNA, ma che sia quella che si vuole. E non la vedi arrivare.. Però sai che è lì, che forse devi solo affacciarti…

    In bocca al lupo bellezza, con tutto il cuore.

  2. @giacinta:

    si, è da molto, ormai che ci penso…diciamo che l’inizio serio della mia fase di riflessione risale al mio post BILANCI di quest’estate!!

    un sincero CREPI IL LUPO tesò!!

    @sissi:

    thanks

    @noa:

    sentirla dentro questa cosa…da sempre! e guardarsi intorno per mesi, anni alla ricerca di un segnale che nn arriva. e poi, all’improviso, una luce illumina la strada…e si, sei disposta a tutto per realizzare quel tuo unico e grande desiderio!

    buona fortuna anche a te patà…

  3. beh con sta mega colletta che avete fatto .. tra streptease .. perizomi .. euri falsi .. anessi e conessi

    alla fine il picci pare sia arrivato. 😉

  4. mado quanto adoro sta canzone, se chiudo gli occhi sento delle sensazioni, che mi scuotono dentro. E’ nn necessariamente per la scena del film 😉 A buon intenditore pocche parole *

  5. @s4bs:

    commento delle 13.38 che lascia supporre che l’hai lasciato da casa… e sono felice del ritorno!! del tuo ritorno!!!

    questa canzone sprigiona sesso ed è pervasa da una forte carica erotica…io nn li posso proprio chiudere gli occhi!!! a dopo…vado a mangiare!!

  6. Certe dico una cosa, ma forse sono rimasta sola …

    Certe volte dico che la cosa più bella che il blog ci abbia dato non è ridere, fare le sceme, scrivere stronzate. Certe volte dico che la cosa piu bella che il blog ci abbia dato è quella di farci leggere pezzi di vita l’una delle altre. Di quei pezzi di vita che non si conoscono, anche se potremmo alzare il telefono e raccontarci tutto in dieci minuti a voce.

    Ma così non sarebbe la stessa cosa. Certe volte dico che mi piace, oggi, non sapere di cosa tratti davvero questo post. Perchè non è importante cosa, ma quanto.

    I sogni sono sogni, e le scelte sono scelte. Non conta sapere se si sceglie cosa, o se si sogna cosa. onta sapere che accade, e di qualunque cosa si tratti conta esserci.

    Io ci voglio stare affianco a te proprio da qui dove sono adesso, e dirti in bocca al lupo baby, ci voglio stare e non voglio sapere niente di piu di quello che leggo.

    Perchè le affinità sono esattamente queste. Perché il legame dal principio nostro è questo. Perché ci siamo state sempre anche lontane, anche prima di guardarci faccia a faccia.

    In bocca al lupo con tutto il cuore.

    (Angel ha preso il pc, quindi, non lo sapevo lo leggo solo ora. Se è ok allora stasera ci sarò anch’io)

Lascia un commento

Or