IL MIO AMORE MATISSE

– ECCO UNA FOTO DELL’AMORE MIO, SCATTATA AD ORA DI PRANZO! –

MATISSE

‘A GATTA D”O PALAZZO – EDUARDO DE FILIPPO
Trase p”a porta,
pè nu fenestiello,
pè na fenesta, si t’ ‘a scuorde aperta,
quanno meno t’ ‘aspiette.

Pè copp’ ‘e titte,
da na loggia a n’ata,
se ruciulèa pè dint’ ‘a cemmenera.
E manco te n’adduone
quann’è trasuta:
Pè copp’ ‘o cornicione
plòffete!, int’ ‘o balcone,
e fa colazione
dint’ ‘a cucina toia.

È ‘a gatta d’ ‘o palazzo.
Padrone nun ne tene.
Nunn’ è c ‘ ‘a vonno male,
ma essa ‘o ssape
che manc’ ‘a vonno bene.
Te guarda cu dduie uocchie speretate:
lèsa.
N’ha avute scarpe appresso e ssecutate.
È mariola!
Ma ‘a povera bestiella, c’adda fa?
È maríola pecché vò mangià.
È mariola…
Chest’ ‘o ddíce a’ ggente;
ma i’ nun ce credo, pecché, tiene mente:
tu lasse int’ ‘a cucina, che ssaccio…
nu saciccio.

Làsselo arravugliato
dint’ a na bella carta ‘e mille lire.
Tuorne ‘a matina:
‘a mille lire ‘a truove, che te crire?
Nzevata. Ma sta llà.

Commenti
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Or