I MIEI DUE MONDI

Sono stanca. Stanca di dovermi giustificare con il mondo intero. Parenti, amici, conoscenti si abituano a vederti in un modo, ti incollano addosso lo stereotipo della persona socievole, disponibile, esuberante, allegra, divertente…e non capiscono che a volte si ha bisogno di staccare la spina, di chiudere le proprie porte interiori e lasciare per un po’ il mondo fuori da te.
Tutti lì pronti a biasimarmi, ad accusarmi, ad irrigidirsi nei miei confronti: Sei sparita…Non ti fai vedere più…Non ti fai sentire più…E’ successo qualcosa?…Ce l’hai con me?…E ti fanno sentire quasi in colpa del fatto che anche tu, come tutti gli esseri umani, hai avuto un momento di chiusura. E ti costringono in qualche modo a giustificarti…sai, è un periodo "no"…sto lavorando tanto e sono stremata…sto un po’ giù e non ho voglia di uscire o di vedere gente o di parlare o semplicemente di scrivere…sai, non ho tempo…sai, mi scoccio di sentire chiacchiere inutili, dopo una giornata intera in ufficio…sai, lavoro anche fino alle 2 di notte!
E loro ti guardano come se la persona che conoscevano fosse sparita nel nulla, come se all’improvviso fossi diventata un extra terrestre di un altro pianeta sperduto in una qualunque galassia…lontana anni luce dalla Terra. Ed è snervante, stancante, fastidioso. Io non sono solo quella che gli altri conoscono…non sono solo risate, giochi, allegria, disponibilità, gentilezza, educazione…io sono questo, ma anche il contrario di tutto questo. E se non ho voglia di parlare non parlo. E se non ho voglia di ridere non rido. E se non ho voglia di ascoltare i problemi altrui non li ascolto. E se non ho voglia di uscire non esco. Ed è strano, lo immagino, ma è reale tutto ciò, io sono reale. Ed è inutile e superfluo stare lì a chiedermi ogni volta spiegazioni sui miei comportamenti, sui miei pensieri.

DUCHESSA da questo momento è in sciopero…
non darà più spiegazioni sulla sua vita a nessuno.
Se mi volete bene, lasciate un messaggio in segreteria…
e quando tornerò, se ne avrò voglia, passerò ad ascoltarlo.

Commenti
Please follow and like us:
0

22 pensieri riguardo “I MIEI DUE MONDI

  1. La colpa è nostra, quindi inutile prendersela con gli altri.

    La colpa è nostra che non ci sappiamo né risparmiare in allegria, esuberanza, coraggio, né sappiamo viverci davvero come Dio comanda i momenti neri e tristi, come fanno tutti.

    E sai perché ?

    Perchè abbiamo il vizio di non lamentarci mai, abbiamo il vizio della forza, il vizio di superare tutto, abbiamo il vizio di mettere da parte le cose purché non ci si privi di sorridere.

    Poi ti stanchi anche tu, tu proprio che l’unica frase che tutti ti sanno dire è “ma tu sei forte”.

    Succede che ci girano i coglioni, abbiamo bisogno semplicemente di starcene sole, e tutto il mondo se ne va in subbuglio.

    Credo di poterti capire benissimo, e mai come in questo ultimo periodo. Sinceramente sto lasciando che ognuno faccia e dica quello che vuole.

    Io, per me, ho smesso di dare spiegazioni da molto.

    Anche perché non sempre trovi chi ti comprende davvero.

    Ora … sorridi ! Scherzo. Bacio

  2. Concordo in pieno con la Dottoressa !!



    Succede anche a me in questo periodo, che le persone si meravigliano che io possa essere “stanca”

    Che io possa non avere voglia di “sorridere”

    Che io possa nn avere voglia di fare un cazzo e dare spiegazioni a dx e sx.

    Che io nn possa avere voglia di esserci, di parlare, di fare e dire !!

    E’ tutti mi dicono “ma non è da te!”

    Non è da te stare male !!!

    E’ se gli dico Nn sto male, ma sono solo stanca mentalmente mi guardano e mi ripetono ” Ma non è da te”

    Capisci “Non è da me” ?

    Ed io semplicemente penso …

    ma tutti quelli che mi dicono “Nn è da te” entrassero per un giorno nella mia vita .. x un solo giorno !! Nn dico .. per sempre !! Ma per un solo giorno !!

    E vulesse proprio vede che se firassene e fa!!!”

    Comunque, ripeto concordo con la Dottoressa, la colpa è nostra perchè siam sempre sorridenti, c’è la prendiamo sempre con la giusta filosofia, e non ci facciamo mai vedere deboli !!

    Mai !! Sempre fiere e forti con la voglia di riuscire .. di lottare .. di combattere !!

    E’ alla fine le persone che ci stanno accanto .. quasi si dimenticano ..

    che non siamo macchine, ma essere umani !!

    ESSERI UMANI !!

    *

  3. Patatina!!

    Mi spiace che ieri sera ti ho mollata su msn!!!

    Magari una sera in settimana ci becchiamo, così ti racconto tutto il romanzo, se ti va 🙂

    Per il resto: tesoro, fottitene e sii come ti senti di essere! Noi donne specialmente abituiamo le persone che ci circondano e a cui vogliamo bene, che siamo sempre di buonumore, socievoli e serene. Pare che non ci debba mai turbare un cazzo.

    Invece quando l’umore gira storto è bene che segua la sua direzione, prima di raddrizzarsi. Non siamo delle supersayan. E poi sai, le amiche ci sono per farci sfogare, se ci va, quando vci va.

    Perchè solo un’amica ti capisce senza preoccuparsi eccessivamente.

    Ti abbraccico tutta e ti faccio un sacco di coccole.

    Bella lei!!!

  4. io penserei di fare la vaissona, cosi tutti quanti inorriditi ti guarderanno in altro modo, forse con occhi diversi alquanto stupiti……di solito io son così gentile educata, ma poi me ne esco con delle cose che le persone mi prendono per psicopatica…..ma chi se ne fotte!!!

    1 bacio

  5. tante volte commettiamo un errore che, apparentemente, sembra non esserlo: mettere avanti gli altri, metterli prima di noi, dei nostri bisogni, dei nostri stati d’animo. lo facciamo perchè soffriamo di una forte empatia che ci porta a immedesimarci nei panni di chi ci parla, si confida, di chi ha chiesto il nostro aiuto, direttamente e non. in questo modo sì, diamo un’idea di noi che non ci rispecchia totalmente, ma parzialmente. ma non è solo colpa nostra. è anche colpa di quelli che si affidano a persone come noi, in ogni circostanza. non sono persone per forza cattive, ma solo un po’ troppo egoiste, o distratte dalla propria vita.. succede, è normale che si creino queste circostanze. e tu fai bene a comportarti come ti viene, perchè è giusto far conoscere agli altri l’altra parte di noi.

    ciao patò, alla prossima.

  6. Ancora in sciopero? Non sono molto avvezzo a parlare con le segreterie, preferisco parlare con le segretarie…che sono anche più carine 😉 , quindi spero che vorrai scusarmi se non troverai nessun messaggio…a meno che tu non abbia una segretaria, ma in questo caso sono io che gradirei un mAssaggio ehm…devo smetterla di bere acqua, il neurone si è arrugginito hihihi 😛

    Ciaoooooooooo

    Bacione

    Cla

  7. p.s. ieri sera mi sono messa di punta, come quando proprio mi ci metto testardamente, e ho fatto una bozza di un videino ino ino. caruccio !!!! appena posso però lo devo aggiustà cia

  8. uagnò è proprio pugliesissimo !!!!

    variante anche : uanàààà

    ahahahha

    p.s. si ho capito, ok. sneti una cosa, ma certe immagini sono sfuocate, come devo fa ? le devo prima ridimensionare e poi le rimetto nel video ?

  9. Ciao mia scioperosa amica hihi…il fatto è che ci sono un po’ troppi anni di differenza tra me e la mia stellina ed anche se l’amore non ha età…direi che è il caso di essere un pochino realisti e che c’è un limite a tutto 🙂

    Comunque questo non mi impedisce di volerle strabene, come lei a me 😉 Da te come va? Quando hai voglia passa ancora a trovarmi, mi ha fatto molto piacere la tua visita…ciaooo!!!

    Cla

  10. Hai praticamente descritto come mi sento in questo momento. E pare che per gli altri ciò “non sia accettabile”. Devi sempre giustificare tutto, anche un minimo cambio d’umore durante la giornata mette tutti in allerta, perchè “tu sei quella esuberante, simpatica, sempre allegra”.

    Ti sono vicina. In silenzio.

Lascia un commento

Or