ECCHECCAZZ’

Stamattina, all’alba, DUCHESSA e il SOCIO si sono incontrati allo studio perchè alle 8.30 avevano appuntamento con quelli della TELECOM per attivare la linea telefonica e l’adsl. Come in ogni appuntamento che si rispetti, i tecnici si sono fatti attendere…ma non 5 o 20 minuti, che potrebbe essere un ritardo ancora tollerabile, visto il caos infernale e gl ingorghi che si creano sulle nostre strade a prima mattina quando il mondo si sveglia ed esce di casa…ma un ritardo di un’ora e un quarto, che è assolutamente inaccettabile.
Ore 8.55 DUCHESSA saluta il socio e scappa in ufficio per il suo part time quotidiano. E’ da quel momento che il suo cellulare inizia a squillare a ripetizione, trascinandola in un inferno mattutino senza precedenti. Sms, telefonate, sveglia, promemoria di 50.000 cose da fare…"Respira con calma, chiudi gli occhi e rilassati!" si dice, nella mente, mentre il cellulare continua a vibrare in modo convulso e il capo le lascia miliardi di carte da sistemare. Per non irritare ulteriormente il suo Boss, prova a comunicare col mondo via sms, ma le si inceppa la linea…e risponde, e attacca, e trova occupato, e richiama e intanto le arriva l’sms che hanno provato a chiamarla…e i suoi messaggi non sono arrivati…e ha telefonato a Mena che ha detto che per fare quella cosa lì bisogna andare dal commercialista e dal notaio a ritirare una copia di tutto, portarla a lei entro domani pomeriggio alle 3.00, così, forse, se tutto va liscio, entro una settimana sarà tutto pronto…e finalmente potremo andare da Pina ad attivare i contratti…che senza quelli, manco i bilgiettini da visita ci possiamo fare. Che poi non vi ho raccontato che ieri pomeriggio, mentre montavamo delle cose allo studio, hanno chiamato i miei amici dell’IKEA. La settimana prossima vengono a consegnare tutto l’ambaradàn…perciò siamo corsi da Franco ad ordinare i pc…che dovrebbero arrivare anch’essi la settimana prossima.
Bene, detto ciò, dimenticavo della chicca della mattinata, ovvero l’sms del nostro primo "cliente", un architetto appiccicato con la tecnologia, travestito da artista distratto e scombinato, che diceva così: "Solo adesso ho preso visione del mio-tuo sito. 6 grande, 7 volte di +, 8anta stima di te. G R A Z I E."
Mi chiedo: è vero il detto "chi si piglia si assomiglia" o è solo un caso che Lui sia stato il nostro primo cliente??? La risposta arriverà al secondo personaggio che entrerà nelle nostre vite lavorative…se sarà matto come noi-lui…allora per la mia psiche non ci sarà alcuna possibilità di sopravvivere.

P.S. vi ho raccontato della telefonata del proprietario dell’immobile ricevuta ieri sera alle 10.30 dal mio socio?? meglio sorvolare…dovesse mai passare di qui!! eheheeheheh

N.B. E adesso, vi prego, mi portate un caffè?

Commenti
Please follow and like us:
0

10 pensieri riguardo “ECCHECCAZZ’

  1. ahahahaha mi sa che il calmante serve a te tesoro *

    Noooo .. spè questo l’abbiamo gia preso .. ahahahahahahaha

    Questo è tutto tua ***

    e mi sa che ti ci vuole pure questa

    ehehehehehehehe

  2. sei uno zuccherino dolcissimo!!! chiamalo calmante, poi, il caffè…eheheeheh

    però, tesò, cazzo, ci conosciamo da un sacco di tempo…dimmi quando mai mi hai visto accendere una marlboro???

    MERITTTTTTTTTTTTTTTTTTTTT……….

    smack

  3. Lo so .. lo so .. ma nn ho trovato na stecca di Merit manco a pagarla .. e si sa no .. noi fumatori in assenza .. ci rotoliamo pure le carte n’copp a scrivania ahahahaahahahahahahahahaha

  4. Un buon caffè non si nega e non si rifiuta maiiiiiiiii!!!

    Buongiorno Duchi ti sei ripresa, dalla valanga tecnologica-comunicativa che ti ha travolto?????

    Ti auguro uno splendido weekend….un abbraccio

Lascia un commento

Or