Categoria: la maestra capo Aia

CARO AMORE DI MAMMA, TI SPIEGO LE DONNE. (O ALMENO CI PROVO)

Ciao ometto, stamattina mi è arrivato un whatsapp con una foto del biglietto d’amore, o proposta di fidanzamento (non è chiaro il messaggio), che hai scritto alla tua storica “fidanzata” Alessia. Ecco, impara la prima regola riguardo alle donne: qualsiasi cosa tu farai per corteggiarne una, sappi che in unContinue reading

IL MIO LUOGO IDEALE…

<< A noi che siamo gente di pianura navigatori esperti di citta’ il mare ci fa sempre un po’ paura per quell’idea di troppa liberta’. Eppure abbiamo il sale nei capelli del mare abbiamo le profondita’ e donne infreddolite negli scialli che aspettano che cosa non si sa. Gente diContinue reading

VACANZE DA SOGNO

I presupposti sono perfetti: la pace dei sensi…animazione h24 per i bambini…le stanze che affacciano ad un metro dal mare…tramonti mozzafiato…bagni notturni ed albe incantevoli…cannoli e arancini squisiti…gente accogliente…canoe sempre disponibili…grotte e paesaggi da esplorare…il rumore della risacca che riempie i silenzi ed i pensieri…la musica…l’allegria…la spensieratezza della vacanza…pochi maContinue reading

COURTNEY LOVE COME NUORA?

02 Aprile 2026, interno 8 La suoneria del momento invade il nostro sonno alle 2:00 del mattino. La foto della mia amica sul display del cellulare non preannuncia nulla di buono. Cazzo! Pronto, che è successo?  Ciao, scusa l’ora…ma mia figlia è ancora lì da te? Doveva chiamarmi verso mezzanotteContinue reading

DIREZIONI DIVERSE

Martedì. Sette e venti del mattino. La sveglia intona sempre la stessa canzone che ormai detesto perchè mi ricorda che è arrivato il momento di alzarci dal letto. Apro gli occhi e guardo fuori dalla finestra dove un sole già alto nel cielo fa presagire che sarà un’altra giornata autunnale caratterizzataContinue reading

ASILO NIDO: INSERIMENTO E RASSEGNAZIONE

Siamo tornati dalle ferie l’altro ieri sera. Alessandro si è addormentato in macchina, a dieci minuti da casa, Federico “Duracell”, ipereccitato, ha resistito sveglio. Inutile dire che non si è addormentato subito perchè il fatto di essere tornato a casa gli ha messo addosso una inquietante eccitazione. Ho trascorso la giornataContinue reading

CAMPO ESTIVO E GITE FUORI PORTA

Piccoli nani crescono…alla velocità della luce. Sembra ieri che ero una mamma felice ma sclerata perchè Alessandro non mi dava un secondo di tregua. Riempiva le mie giornate “accaventiquattro” in tour de force al limite della tollerabilità umana. E così, dopo un’estate piena di dubbi e perplessità, a settembre 2012Continue reading

FORZA ITALIA E FORZA JUVEL

“Mamma lo sai che a scuola abbiamo due bandiere di Forza Italia?” “Ale, si dice due bandiere dell’italia” “No mamma, noi diciamo Forza Italia, quindi abbiamo due bandiere di Forza Italia” “Amore anche noi diciamo Forza Napoli, ma la bandiera è del Napoli!” “Ah mamma ho capito! Ma allora esistonoContinue reading

SI SALVI CHI PUO’

“Ale ma perchè ultimamente ti metti sempre le mani in bocca? Le mani sono sporche…” “Mamma me lo ha insegnato Daniele…” “E perchè ti metti anche il collo della maglia in bocca? Così la bagni tutta!” “Mamma perchè Daniele lo fa!” “mmmhhh…” “Ale ma chi ti ha insegnato queste parole?” “Mamma ilContinue reading

AL 2014…CIN CIN!

Sono giorni che sento il bisogno di scrivere, ma non riesco mai a trovare il tempo per rilassarmi al pc. O, forse, la verità è che devo far pace con i miei pensieri prima di renderli “pubblici” per non rischiare di essere fraintesa. Sono una persona molto razionale, ma hoContinue reading

LOGOPEDIA “FAI DA TE”

Alessandro è un bambino che parla, parla tanto, parla sempre e, soprattutto, parla benissimo! Sin da piccolissimo ha mostrato di essere estremamente precoce con il linguaggio ed il suo modo di raccontare la vita è stato spesso e volentieri oggetto dei miei post e delle risate nostre e altrui. Ultimamente peròContinue reading

WEEKEND GIOCHERECCIO!

Accolti…coccolati…viziati. Il calore umano di chi ti vuole bene supera di gran lunga il gelo di chi vive di aridità. Un sabato rinchiusi a casa delle nostre amiche Rosaria e Alessia, trascorso tra risate, confidenze, giochi, biscotti a cuoricino e ammuinamenti vari. Una domenica rinchiusi nella protezione delle mura domestiche, traContinue reading

DISCORSI NANICI

“mammina auannaaalee” “che vuol dire?” “auannaaaleeee” “ale non capisco. Spiegami meglio…” “mammina…pogliglie, indice, medio, auannaaalee e minnono” “Ale adesso subito a letto, senza dire nè A nè B!” “A B…aeiou” Please follow and like us:0

DEDICATO A VOI TRE, AMICHE MIE

Nascere è cadere nello scorrere del tempo. I nostri genitori, i nostri compagni di avventure, persino i nostri figli non sono altro che casualità spazio-temporali. Siamo brevi parentesi che si disperdono nell’eternità del tempo, incastrati in una vita che va abitata qui e subito, senza alternativa. Imprigionati in un contesto edContinue reading

DIAVOLETTI TRAVESTITI DA CUPIDO O ANGIOLETTI CON LE CORNA?

Questo mi chiedevo stamattina, quando mia cugina, che sta facendo l’inserimento del suo nano piccolo nell’asilo di mio figlio, mi ha mostrato dei video di Alessandro che come un piccolo Lord mangiava seduto a tavola con altri 15 bambini della sua età da SOLO, senza SPORCARSI, senza ALZARSI, finendo TUTTOContinue reading

21 DICEMBRE 2012…E QUINDI?

21 dicembre 2012, una data da ricordare. La profezia Maya stabiliva che oggi ci sarebbe stata la fine del mondo…sticazzi. Per ora, e sono già le 15.00, non è ancora successo nulla. Per fortuna. L’unico disastro al quale ho assistito è stata la prima recita di Ale e dei suoiContinue reading

IL PULCINO PIO

All’asilo c’è un ospite: IL PULCINO PIO! La maestra Aia è una donna intraprendente, dall’intelligenza acuta e le idee brillanti…per fare felici i suoi cuccioli ha deciso bene di concedergli per qualche ora la presenza di un vero POLCINO PIO! Eccitati, i nani correvano avanti e indietro inseguendo il poveroContinue reading

MAMMA TATTE NNO!

L’inserimento ormai è finito e già da qualche giorno sono costretta a lasciare Ale urlante sulla soglia dell’asilo che si aggrappa a me con tutte le sue forze implorandomi di non andare via “MAMMA TATTE NNOO…MAMMA TATTE NNOOO!” (cioè mamma non andare a comprare il latte). All’inizio ci cascavo eContinue reading