Categoria: ho bisogno di un ansiolitico

L’INQUIETUDINE E’ UNA MIA COINQUILINA.

La verità è che l’inquietudine è una mia coinquilina. Da sempre! Una ragazza ansiosa e scostumata che vive nella stanza buia, in fondo al corridoio. Spesso ci incrociamo in casa e mi ferma per confidarsi con me… ma io, in modo scaltro, mi svincolo dalle sue ossessioni spostando l’asse della conversazione su argomenti frivoliContinue reading

IN ME CONVIVONO DUE ME (LE ALTRE ANCORA NON LE CONOSCO)

In ME convivono due ME…(o forse di più e non ho ancora avuto l’opportunità di conoscerle tutte!) Le due biondine di cui parlo si alternano quotidianamente e spesso e volentieri litigano tra di loro, anche in modo violento, attraversando lunghi periodi in cui smettono addirittura di rivolgersi la parola. Sono momentiContinue reading

DONNE E MULTITASKING…COME CONCILIARE TUTTO?

Una vita fa…cioè fino al 2010…la mia vita era un delirio di eventi mondani, téte à téte romantici, sorprese, lavoro, creatività, progettualità, arte, poesia, musica, contatti, amici, alcool, viaggi, uscite, rimpatriate, lunghissime inciuciate, cerette, massaggi, weekend al mare e gite in moto… Quella vita era ricca di spensieratezza, follia, soddisfazioniContinue reading

DIREZIONI DIVERSE

Martedì. Sette e venti del mattino. La sveglia intona sempre la stessa canzone che ormai detesto perchè mi ricorda che è arrivato il momento di alzarci dal letto. Apro gli occhi e guardo fuori dalla finestra dove un sole già alto nel cielo fa presagire che sarà un’altra giornata autunnale caratterizzataContinue reading

ASILO NIDO: INSERIMENTO E RASSEGNAZIONE

Siamo tornati dalle ferie l’altro ieri sera. Alessandro si è addormentato in macchina, a dieci minuti da casa, Federico “Duracell”, ipereccitato, ha resistito sveglio. Inutile dire che non si è addormentato subito perchè il fatto di essere tornato a casa gli ha messo addosso una inquietante eccitazione. Ho trascorso la giornataContinue reading

CAMPO ESTIVO E GITE FUORI PORTA

Piccoli nani crescono…alla velocità della luce. Sembra ieri che ero una mamma felice ma sclerata perchè Alessandro non mi dava un secondo di tregua. Riempiva le mie giornate “accaventiquattro” in tour de force al limite della tollerabilità umana. E così, dopo un’estate piena di dubbi e perplessità, a settembre 2012Continue reading

CHI NON HA FIGLI VS CHI NE HA

Chi non ha figli non capisce le regole perverse che si celano dentro le mura di casa di chi invece ne ha. Chi non ha figli dice innocuamente “ma scusa, mettilo a guardare i cartoni e tu fai le cose tue con calma!” Chi ha figli sa che la calmaContinue reading

FEBBRE E MUCHI USCITE DA QUESTA CASA

Ci sta poco da fare una spicciola psicanalisi o da dare consigli. La situazione è critica: siamo in bilico da giorni sul filo del rasoio, rinchiusi in casa come criceti in gabbia, con gli animi alterati e i nervi a fior di pelle. Mio marito è stato operato al ginocchioContinue reading

RITORNO ALLA NORMALITA’

Ore 11:30, emozionata e felice, lascio Ale e nonna Seglia al 5 piano e scendo giù da Romeo per fargli una sorpresa…Ecco, la sorpresa l’ho avuta io entrando in camera da letto: quel disonesto ed incapace dell’idraulico non è venuto nemmeno stamattina ed il bagno è come lo avevo visto ieriContinue reading

METEREOPATICA O VEGGENTE?

Non mi sento bene. No, oggi proprio non mi sento in forma. Sarà che ho fatto la quarta nottata insonne perchè Ale ha il naso otturato, sarà il cielo grigio e cupo, saranno il nubifragio in toscana, il tornado in puglia, i terremoti in giro per l’italia, la scadenza della profeziaContinue reading

CERCO LAVORO

La mia professione è incompatibile con la mia idiosincrasia nei confronti degli operai! Che faccio? Vado a fare la shampista? Con questo dubbio atroce che mi balenava per la testa, stamattina osservavo incredula 4 operai (e non scherzo, erano davvero 4) che si affannavano per fare un cazzo di buco colContinue reading

ASILO NIDO “BAVOOOOOOOOOO”

E poi, una mattina al mio risveglio, quella decisione su cui ho tanto rimuginato prende forma e mi calza a pennello come un abito nuovo. Colazione, lavo e vesto il cucciolo, mi lavo e mi vesto, un filo di matita grigia sugli occhi, mascara, prendo la borsa, occhiali, portafoglio, chiavi,Continue reading

FACIT’M STA QUIET’

Settimana piena. Settimana infernale. Settimana da cancellare. Settimana satura di situazioni sgradevoli. Settimana pregna di incomprensioni, di frasi pronunciate impulsivamente e di disaccordi. Settimana di merda, intervallata solo da un magico incontro sospeso nel percorso del tempo per quattro lunghi anni…ed è tutto come allora…sorrisi, parole, gestualità, odori, battute, allegria,Continue reading

IN VOLO…

Stanno arrivando…dopo un mese e mezzo, finalmente, saranno di nuovo qui!!! Come chi??? FRAT’M & CAINAT’M sono sul volo easy-jet MILANO/NAPOLI per festeggiare con noi domenica il compleanno di MADAMA RO. Un weekend di "partenze"…c’è chi viene e c’è chi va…mio fratello arriva qui per incasinarmi un po’ la vita eContinue reading

INGORGHI

piiiiiiiiii… piiiiiiiiiiiiiiii… piiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… signòòòò facit’v allà… ma guard’ sta scem’ comm’ guid’… piiiiiiiiiiiiii… piiii… ma che cazz’… ma che è stu burdell’… mannaggi’ a’ culonn’… piiii… piiiiii Iniziare la giornata, restando intrappolata 20 minuti in un infernale ingorgo automobilistico è un’esperienza altamente stressante. Si salvi chi può…. Please follow andContinue reading

ECCHECCAZZ’

Stamattina, all’alba, DUCHESSA e il SOCIO si sono incontrati allo studio perchè alle 8.30 avevano appuntamento con quelli della TELECOM per attivare la linea telefonica e l’adsl. Come in ogni appuntamento che si rispetti, i tecnici si sono fatti attendere…ma non 5 o 20 minuti, che potrebbe essere un ritardoContinue reading

PAUSA “RELAX”

Avete ragione: sono sparita! Ma credetemi, non è facile gestire contemporaneamente casa, lavoro "A", lavoro "B", marito, famiglia….C’è da dire che da venerdì il mio bel maritino ROMEO è a casa con la febbre. Questo, da un lato, è estremamente positivo perchè facciamo un sacco di situazioni "pucci pucci", ma dall’altroContinue reading

SEGRETERIA TELEFONICA

Ore 13.00…DUCHESSA spegne il suo pc e si appresta a correre a casa. Ma nell’istante esatto in cui varca la soglia dello studio inizia a vibrare il cellulare… M.RO –  Tesoro, dove sei? Io sto andando dai nonni, ti volevo dire che mi servono urgentemente quelle carte che ti avevoContinue reading