CAMOMILLA A GO GO…

ore 13.25 apro la porta di casa, guardo dentro, 5 secondi, mi avvilisco per benino, la richiudo e scappo a gambe levate catapultandomi giù per le scale dal 4° piano. No, scherzo…eheheheh!
ore 13.25 apro la porta di casa, guardo dentro, 5 secondi, mi avvilisco per benino, entro e la richiudo alle mie spalle. Avanzo silenziosa, intrappolata da polvere e calcinacci, in cerca di qualcuno. E li trovo lì, appesi alla controsoffittatura, Pietro, l’elettricista, e il suo "apprendista-elettrico", Agostino. E’ un delirio di fili e manate nere ovunque. Ci sono le loro impronte digitali su tutte le pareti della casa. Ma Andrey?? mi chiedo…eccolo lì, esaurito come non l’avevo mai visto prima, a togliere il parato in un’altra stanza. Sbuffando, mi chiede "ma quando finisce elettricista? fa solo casino e io non lavorare bene così. Va dappertutto con scala, apre muri, rompe, urla per parlare con ragazzo…uff! Io non ho potuto finire studio perchè lui da stamattina dire me io adesso faccio, io adesso faccio, ma lui non fa mai. Io non finito pittare…eheheeh…allora cominciato levare parato qui, ma poi lui venuto e detto me di aspettare un attimo perchè doveva fare una cosa in stanza…io non so cosa devo fare". Concordo perfettamente con la versione di Andrey. Pietro è un disastro e dà ai nervi anche a me per quanto è disorganizzato…ma tutto questo mi ha insegnato una grande lezione di vita: da oggi, invece del caffè, preparerò CAMOMILLA per tutti!

Commenti
Please follow and like us:
0

3 pensieri riguardo “CAMOMILLA A GO GO…

  1. un elettricista decente no eh ? Hm, pensandosci bene addo’ stann’ sti elettricisti PULITI, ORGANIZZATI, O__O mai vist’

    POrta pazienza 😛 Domani è Sabato e tu sei condanata a sta nella polvere 😛 ehehehehehe

    BUONA GIORNATA TESORO 😛

Lascia un commento

Or