APPICCICATA CON LA TECNOLOGIA

E prendo la Folletto per liberare un po’ il pavimento dall’invasione dei peli dei gatti ed il sacchetto è pieno. Apro per cambiarlo, estraggo quello pieno, lo butto e solo dopo scopro di aver finito i sacchetti. eccheccazz’…niente pulire per terra!
E decido allora di fare la zuppa di fagioli col Bimby. E prendo il ricettario e scopro che la ricetta è "Pasta e Fagioli"…cerco di adattarla, ma viene un pappone scotto che sembrava brodo. Ovviamente dispiaciuta, butto tutto e mangio un’insalatona in tre secondi già col caffè sul fuoco, perchè si era fatta l’ora di scendere. eccheccazz’…niente zuppa di fagioli!
Deduzione logica delle 17.08: o mi hanno fatto un maleficio, o oggi sono semplicemente sfortunata, oppure questa tecnologia così sofisticata non fa per me, abituata alle vecchie abitudini da massaia d.o.c.. Fatto sta che secondo me è meglio spegnere tutto e andare a casa, prima che il pc dello studio si autodistrugga in 30 secondi sotto le mie mani, facendo, alla mia busta paga, danni irreparabili!

Commenti
Please follow and like us:
0

9 pensieri riguardo “APPICCICATA CON LA TECNOLOGIA

  1. Il Bimby è utilissimo e comodissimo, però a volte non è sempre utile seguire il ricettario passo per passo…per pizze, focaccie, dolci, gelati e tanto altro sicuramente si, ma per i primi è meglio affidarsi alle proprie regole (dipende pure uno come mangia!). Su Internet troverai tremila ricettari diversi e tutti utili, soprattutto se ti piace mangià :-))

    Dal ricettario base ti consiglio vivamente il plumcake all’arancia e i soufflè di cioccolato (ma senza l’arancia). Mi sto facendo del male…….STO A DIETAAAAAAAAA

    Buon appetito!

    Nico ( che c’è ma non si vede 🙂 )

  2. Ma no, Duchè….io sto sempre qua…è che vengono a volte dei momenti in cui uno nn ha tanta voglia di parlare, o meglio, pensa di non riuscire a dire niente di sensato perchè si è un pò così…un pò fuori fase..ma passa…

    Ho letto che anche per te è stato un pò un periodo così ultimamente, ma io, che solitamente sono molto logorroica e solare, nei periodi no mi chiudo….capita raramente ma capita…è a cervell’…….bacioni

    Nico

  3. Tesora, io ti leggo .. e mi viene davveor il pensiero di sto bimby e devo prenderlo o no .. NON MI METTERE “VENDO CASA” CHE ME NE VADO IN COMA !!! Ho tanti ricordi con questa canzone che non puoi capire .. E la gente intorno a me come un gufo vuole guardare, ma di strano cosa c’è .. questa casa ha visto amore, oggi vede un uomo che muore .. (PERO IN VERSIONE VANONI NON SI PUO SENTIRE EH .. QUELLA ORIGINALE DI LUCIO BATTISTI FA VENIRE I BRIVIDI !)

    Si, che palle gli anonimi, ma ci metto un secondo cara, click, e via. Chi se ne frega !!! A casa mia comando io e bast ! Quanto al partire, dal viaggio di nozze si torna, da altri viaggi invece non si torna più, ed è la cosa più bella. M’è venuta tenerezza quando ho letto “io lo so che tu ci metti meno di un attimo”, nel tuo commento. Tivoglio bene. Tanto.

  4. @Nico:

    mi dispiace, davvero.

    purtroppo capita a tutti noi di attraversare delle buie ed umide gallerie nei nostri percorsi…ma l’importante è riuscire sempre e comunque ad arrivare alla luce.

    ti abbraccio!

  5. @roscia:

    prendilo, prendilo il bimby…è una santa cosa anche se io ancora non ho dimestichezza…e vabbè l’ho usato solo 3 volte!!

    un panino una birra e poi…la tua bocca da baciare…

    bella, bella, bella, peccato che stia sul mio blog da almeno una settimana e tu te ne sia accorta solo adesso!! eheheheh

    cmq, si, a casa tua comandi tu…senza dubbio!! ci entra chi vuoi tu ed esce a calci in culo chi non ti garba…ti ho fatto tenerezza?? forse semplicemente perchè hai letto tra le mie righe!

    anche io ti voglio bene…assaje!

  6. E sei convinta male tesora, sai perché ? Perché tu che leggi non saprai mai cosa è autobiografico, perché se pure fosse, sarebbe così abilmente mascherato, che se commenti in maniera che credi d’aver capito prendi una cantonata. Ecco perché. E poi una interpretazione autobiografica non consente al lettore di viversi una emozione su sè stesso, mentre legge, se è centrato con l’attenzione su chi ha scritto. E’ contorto mi sa da spiegare, però è così.

    C’ho gli incubi !

Lascia un commento

Or